Il Consiglio Universitario Nazionale a seguito di quesito posto dalla FNOMCeO concernente la possibilità dell’uso del titolo di professore da parte del personale docente a contratto e ricercatore, in data 20.02 c.a., ha espresso il proprio parere.


Il titolo di "Professore" può essere usato dal personale a contratto ai sensi degli artt. 25 e 100 del DPR 382/80 e successive modificazioni e integrazioni.
Il CUN ha aggiunto che i medici, che ai sensi dei citati artt. 25 e 100 del DPR 382/80 ricoprono insegnamenti in ambito universitario anche in corsi di laurea concernenti le professioni sanitarie, possono far uso del titolo di professore. Anche i medici ricercatori ai quali è stato conferito, con apposita deliberazione della facoltà la titolarità di un insegnamento possono far uso del titolo di professore.

Unica limitazione che incontrano i medici che ricoprono insegnamenti in ambito universitario e ricercatori è che l’uso del titolo è limitato al periodo di insegnamento, come peraltro già si era espresso il Consiglio di Stato con parere n. 1742 del 1985.

Per chiarezza e comodità e anche in conformità a quanto deciso dalla Cassazione a Sezione Unite con sentenza n. 870/91 possono far uso del titolo di professore:

a) i Professori universitari di ruolo ordinari, straordinari e associati;
b) i Professori a contratto ex art. 25 DPR 382/80, ex art. 100 DPR 382/80 ed ex art. 4 DPR n. 162/82;
c) i Liberi Docenti con docenza confermata, ex. art. 10 Legge 30 dicembre 1958, n. 1175.

Va comunque precisato che la dizione "Professore" usata dai professori a contratto deve essere accompagnata dalla indicazione, senza abbreviazioni, "a contratto in ......., presso la Facoltà di ........ o la Scuola di ..... per l’anno accademico....".

Anche per i liberi docenti la dizione Professore deve essere accompagnata da "libero docente in ......." specificando la materia nella quale è stata conseguita la libera docenza.

 

Il Presidente

Giuseppe del Barone

Torna Indietro    Torna alla Home

06/2004 Uso del titolo di professore