06/2022 ALLE TUTELE PER GLI INFORTUNI DELL'ENPAM SI AGGIUNGONO QUELLE DELL'EMAPI

 


Graziella Reposi

L’Enpam tutela già gli iscritti per molti eventi imprevisti, che vanno dagli infortuni alla malattia, fino all’inabilità permanente.
Infatti, oltre alle tutele garantite dall’Ente, per medici e dentisti che vogliano rafforzare la propria protezione: la polizza Emapi per gli infortuni, che a fronte di una spesa contenuta prevede un risarcimento in caso di eventi in campo professionale ed extra professionale. 

L’AGGIUNTA DELLA TUTELA DELL’EMAPI

Una soluzione in più, è la polizza infortuni proposta da Emapi (l’Ente di mutua assistenza per i professionisti italiani) tramite il partner assicurativo Reale Mutua, che ha costi a partire da 109 euro l’anno.
Tra le garanzie previste, a seconda della formula scelta, ci sono una diaria in caso di infortuni che richiedano un periodo di convalescenza, un risarcimento per gli infortuni che determinino una condizione di invalidità permanente e il rimborso delle spese mediche. Altro risarcimento è quello anche in caso di decesso dell’assicurato.
Nella copertura è possibile includere anche familiari e dipendenti dei medici e degli odontoiatri.

 

LE TUTELE

La polizza proposta da Emapi presenta anche una serie di opzioni aggiuntive, che ad esempio prevedono un risarcimento in caso di contagio da Hiv ed epatite.
Oppure, solo per medici e dentisti è previsto un risarcimento a seguito di infortunio che impedisca in via permanente l’esercizio della professione, come la perdita di una mano o della vista. 

COME ADERIRE

L’ASSICURAZIONE è rivolta agli iscritti Enpam attivi ed ai pensionati e decorre dal 1° marzo di ogni anno. È quindi possibile, sia per i rinnovi che per le nuove adesioni, attivare la copertura per l’intera annualità assicurativa entro il 31 marzo. Ma è anche possibile aderire nel corso dell’anno. 

Dalle indennità ai sostegni specifici, dall’assistenza domiciliare ai sussidi per le case di riposo, l’Enpam garantisce già a tutte le categorie di iscritti ampie tutele sia in caso di malattia e infortunio, indennizzando sia la sospensione temporanea dell’attività professionale sia la non autosufficienza.

In tempi di Covid, l’Ente ha anche incrementato gli strumenti di supporto ai medici e ai dentisti colpiti dagli effetti della pandemia.

Per mettersi al riparo dalle spese delle prestazioni mediche, ospedaliere ed extra ospedaliere, medici e dentisti possono invece accedere ai piani sanitari di SaluteMia, l’associazione di mutuo soccorso di categoria che da quest’anno ha aperto le porte anche ai familiari non conviventi degli iscritti.

Enpam, inoltre, ha stipulato per tutti i contribuenti di quota A un’assicurazione Long Term Care per il rischio non autosufficienza che, in aggiunta alla pensione, garantisce un assegno di 1.200 euro al mese non soggetto ad imposizione fiscale.

Torna Indietro    Torna alla Home