03/2021 QUOTA A DEL FONDO GENERALE ENPAM PER I NEOISCRITTI DEL 2020

Graziella Reposi

I giovani laureati che si sono iscritti all’Ordine nel 2020 e non hanno ancora ricevuto il Mav per il pagamento della Quota A, lo riceveranno quest’anno.

Nell’importo sono compresi sia il contributo per l’anno 2021 sia le rate dello scorso anno (2020) dovute dal mese successivo all’iscrizione all’Ordine.

È possibile pagare in un’unica soluzione entro il 30 aprile prossimo oppure in quattro rate con scadenza 30 aprile, 30 giugno, 30 settembre e 30 novembre.

Se il MAV è stato smarrito, è possibile scaricarne copia dall’Area Riservata del sito dell’Enpam.

In alternativa è possibile richiedere l’addebito diretto sul conto corrente entro il 15 marzo, collegandosi al sito www.enpam.it/attivare-la-domiciliazione

 

Attivando l’addebito della Quota A scatterà in automatico la domiciliazione anche per i contributi di Quota B eventualmente dovuti sul reddito libero professionale conseguito nel 2020.

Con la domiciliazione oltre ad evitare perdite di tempo in banca, è possibile anche pagare a rate e senza il rischio di dimenticare le scadenze, sia per i contributi di Quota A, sia per i contributi sulla libera professione Quota B.

Sul modulo di attivazione è possibile scegliere come pagare la Quota A:

  • in quattro rate senza interessi (scadenze 30 aprile, 30 giugno, 30 settembre, 30 novembre);
  • in unica soluzione (scadenza 30 aprile).

Se al momento dell’invio del modulo per la richiesta di addebito non è stata espressa una preferenza, il contributo verrà addebitato con la dilazione massima. È possibile anche richiedere il servizio direttamente dall’area riservata del sito.

Torna Indietro    Torna alla Home