10/2017 INCONTRO ALL'ORDINE SULLA "DEMATERIALIZZATA"

Si è svolto mercoledì 20 settembre presso la sede dell'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Alessandria, un incontro organizzato dal Presidente Dott. Mauro Cappelletti con i Direttori Sanitari dell'Azienda Ospedaliera SS. Antonio e Biagio  e dell'Azienda Sanitaria Locale ASL AL, onde fare il punto sull'applicazione della prescrizione dematerializzata di visite, accertamenti e diagnostica.

Erano presenti all'incontro:

Paola Costanzo (Direttore Sanitario), Massimo Desperati (Direttore Medico dei Presidi Ospedalieri), Paola Franzone (Direttore S.C. Radioterapia e Direttore Dipartimento dei Servizi), Simona Capra (Direttore S.C. Sistemi Informatici), ASO Alessandria;

Elide Azzan (Direttore Sanitario Aziendale) e Orazio Barresi (Diretto del Distretto Novi Tortona), ASL AL;

Mauro Cappelletti (Presidente) e Graziella Reposi (Direttore Associazione Sindacale Medica), Ordine dei Medici.

 

La normativa di legge sulla “dematerializzata”, rende necessario che ogni medico prescrittore “adotti il linguaggio del catalogo regionale” per quanto attiene gli accertamenti di sua competenza, nell'interesse del cittadino ed onde garantirgli la qualità dell'assistenza erogata.

L'applicazione di tale procedura è ormai avviata e consolidata per le prescrizioni più comuni, ma incontra numerose criticità per quanto riguarda gli accertamenti specialistici recanti una terminologia più complessa o articolata in più voci oppure confondibile con altre simili.

Si rende necessario anche continuare a lavorare sull'interfaccia del catalogo regionale, onde facilitare la identificazione degli accertamenti da prescrivere.

L'attuale situazione di transizione, con le difficoltà conseguenti, sta comportando un notevole disagio per molti cittadini, costretti a numerosi andirivieni tra le strutture, prima di riuscire ad effettuare la prenotazione necessaria.

Inoltre queste criticità, se non chiarite, portano i medici, dipendenti o convenzionati o libero professionisti a distrarsi, durante il lavoro, dal loro principale compito che è quello di visitare, curare, assistere e consigliare le persone che si rivolgono a loro, realizzandosi così, contro la loro volontà e desiderio, un ostacolo alla assistenza e deteriorando il fondamentale rapporto di fiducia.

E' quindi importante che l'Ordine, a ciò per statuto deputato, nell'interesse collettivo della cittadinanza, si adoperi per cercare di portare a soluzione positiva i problemi finora presenti.

Alla fine dell'incontro si è convenuto sul fatto che è stato molto importante confrontarci tutti insieme sulle difficoltà incontrate dagli Operatori delle Aziende (molte informazioni mancavano, per forza di cose, reciprocamente).

Nel fattivo incontro della mattina, sono stati sviscerati i problemi principali e proposte numerose soluzioni, che dovrebbero progressivamente porre termine ai disagi segnalati dagli utenti

Il tavolo di lavoro si riunirà comunque nuovamente a fine Novembre e successivamente a tappe regolari fino a raggiungere la completa soluzione delle problematiche suesposte.

 

Torna Indietro    Torna alla Home